Ciao sorelle, qui è Pam! Che ne dite di preparare una pizza insieme a me?! Una pizza speciale, da condividere con le persone a cui volete più bene! LA PIZZA DELL’AMICIZIA!

Ogni occasione è buona per mangiare pizza, questo è vero, ma vi assicuro che l’occasione di oggi è davvero specialissima. E richiede una super ricetta!!!

 

Grazie ai super consigli delle mie amiche sono riuscita a finire il ripasso delle lezioni e ho iniziato i corsi al college alla grande, ma non è tutto: con i piccoli trucchetti che le altre Tea Sisters mi hanno insegnato sono certa che quest’anno sarà più facile studiare!
Per ringraziarle e festeggiare insieme a loro l’inizio delle lezioni, ho deciso di preparare una sorpresa golosa!

 

Ecco a voi la mia ricetta per… LA PIZZA DELL’AMICIZIA!!!

 

INGREDIENTI:

– 250 g di farina

– 150 ml di acqua (tiepida)

– ½ cubetto di lievito di birra

– un cucchiaino e mezzo di sale

– 3 cucchiai di olio d’oliva

– origano e basilico

– una tazza di passata di pomodoro

– 200 g di mozzarella

 

PREPARAZIONE:

  1. Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida e versatelo sulla farina. Aggiungete due cucchiai di olio e un cucchiaino di sale. Poi, iniziate a impastare con le mani!
  2. Quando l’impasto è pronto, lasciatelo riposare per due ore in una bacinella coperto con un telo. Quando sarà lievitato, stendetelo con il matterello.
  3. Preparate il condimento: in una ciotola, versate la passata di pomodoro e mescolatela con un cucchiaio di olio, mezzo cucchiaino di sale, origano e basilico.
  4. Versate il condimento sopra alla pizza e infornate! Ricordatevi che il forno deve essere già caldo, alla temperatura di 250°C. Dopo circa 15 minuti, aggiungete la mozzarella tagliata a cubetti e lasciate cuocere per altri 5 minuti.

 

Facile, vero? Ho tagliato la mia pizza in cinque spicchi, uno per ogni Tea Sister!

 

Ma volete sapere qual è l’ingrediente principale della mia ricetta?! L’amicizia!

La pizza più buona del mondo è quella che dividi con gli amici a cui vuoi bene!!!

 

A presto, sorelle!

Pam

 



Facci sapere cosa pensi di questo post lasciandoci un commento: