Care amiche, ieri dovevo scrivere una lettera al direttore di un importantissimo conservatorio ma non sapevo bene come iniziare!

Volevo scrivere una lettera perfetta per fare una buona impressione, ma già dalla prima riga… mi sono venuti tanti dubbi!

 

Come dovevo iniziare? Forse con ‘Gentile signore’? Oppure con ‘Caro direttore’? O magari con… ‘Magnificentissimo’?

Aiuto!

 

Così mi sono rivolta a un esperto: il Rettore De Topis, che mi ha dato alcuni preziosissimi consigli.

Eccoli!

 

– Se stiamo scrivendo a un’amica o a un parente, possiamo cominciare con cara o caro, seguito dal nome del destinatario (per esempio:”Cara Colette”).

 

– Se stiamo scrivendo a una persona di riguardo o sconosciuta, è meglio scrivere: “Gentile professoressa”, oppure “Egregio dottore”.

 

– Per concludere la lettera si può usare la formula “affettuosi saluti” se si è in confidenza, oppure “cordiali saluti”.

 

Una piccola curiosità: l’aggettivo “cordiale” viene dal latino cor, cioè “cuore”. Quando usiamo l’espressione “cordiali saluti”, quindi, significa che mandiamo dei saluti… dal cuore!

 

Bello, vero?

 

A presto!

Vivì

 

3 commenti per “Lettere perfette!”

  1. isomause ha detto:

    Grazie Violet per aver condiviso questi consigli! Adesso sono sicura che scriverò anch’io lettere perfette! A presto!…Cordiali saluti!

  2. kailalucia ha detto:

    Grazie Vi!
    Cordiali saluti!!!



Facci sapere cosa pensi di questo post lasciandoci un commento: