Come diciamo qui in Francia, vive la mer! Insomma: viva il mare! ☺ Sono felicissima di essere insieme ai miei nonni nella loro casa in Costa Azzurra: era tanto che non mi rilassavo e mi divertivo come in questi giorni!

 

Le mie giornate solitamente trascorrono tra tuffi nell’acqua blu al mattino presto, quando la spiaggia non è ancora affollata, e pomeriggi passati ad ascoltare i bellissimi racconti di nonna Mariette, ad aiutarla nelle faccende di casa o ad esplorare i paesini caratteristici qui nei dintorni! ☺

 

Ieri, invece, i miei nonni mi hanno fatto una sorpresa e hanno organizzato una gita in Provenza! Lungo tutta la strada non riuscivo a smettere di guardare affascinata le lunghissime distese dei campi di lavanda che si estendevano a perdita d’occhio! Quanto avrei voluto che le Tea Sisters fossero lì con me per vedere quel magnifico spettacolo!

 

Appena sono ritornata a casa, allora, ho pensato di realizzare un piccolo pensierino per far vivere anche alle mie amiche un pizzico dell’atmosfera da sogno del sud della Francia: preparerò per ognuna di loro un vasetto dei miei SALI DA BAGNO PROVENZALI, perfetti per rilassarsi e rendere il bagno un momento speciale e profumatissimo! Li volete anche voi? Ecco come fare! ☺

 

COSA SERVE: una vaschetta di plastica, un vasetto di vetro (andrà benissimo quello della marmellata), sale grosso da cucina, una manciata di fiori secchi di lavanda, olio essenziale di lavanda, nastri di raso, etichette e pennarelli.

 

COME SI FA:

 

1. Lavate con cura le mani, versate nella vaschetta il sale e i fiori di lavanda spezzettati e mischiate tutto per bene.

 

2. Decorate il vasetto di vetro come preferite, aggiungendo un nastrino colorato o un’etichetta carina.

 

3. Riempite il vasetto con i sali, aggiungetevi qualche goccia di olio essenziale e lasciate riposare per almeno un’ora.

 

4. Prima di fare il bagno, mettete i sali in un sacchettino di cotone e appendetelo vicino al rubinetto: quando aprirete l’acqua calda i vapori faranno sprigionare il profumo di lavanda… creando un’atmosfera super rilassante!

 

sali

 

Che cosa ne dite, vi piace la mia idea? Buon bagno profumoso a tutte! ☺
Baci baci
Cocò

 

16 commenti per “Bagno al profumo di lavanda”

  1. pamelajunior scrive:

    Solo al pensiero mi ci rilasso

    1. beatricemia scrive:

      Anch’io non vedo l’ora di provarlo!! ❤

    2. irenedecario scrive:

      brava abbiamo pensato proprio la stessa cosa!

  2. irenedecario scrive:

    sempre bravissima colette e già conoscendo il
    profumo delle lavanda mi rilasso e mi viene di
    fare un bel bagno alla profumo di lavanda

  3. chichi2008 scrive:

    Wow Colette! L’idea è stupenda! È poi sapere che io ci sono andata in Costa Azzurra? A Cannes,una piccola cittá della Provenza! Andateci!

  4. mariachiara98 scrive:

    Uao! Cocò bella idea quella dei bagni profumati
    Per far provare alle teasisters la bellezza della Francia saluti

  5. 123456789ab scrive:

    Oggi lo provo di sicuro !

  6. arcada scrive:

    Colette sei un genio!!!

  7. emily05 scrive:

    è un bagno ridensificante che aiuta molto la pelle ma aita anche il CERVELLO . aiutano il cervello soprattutto quello alla lavanda o al rosmarino. Questo bagno anche è a base di elementi buoni!
    colgo l’occasione per salutarvi tutte ragazze ANCHE SE NON VI CONOSCO !!!!!!

  8. emily05 scrive:

    è un bagno ridensificante che aiuta molto la pelle ma aita anche il CERVELLO . aiutano il cervello soprattutto quello alla lavanda o al rosmarino. Questo bagno anche è a base di elementi buoni!
    colgo l’occasione per salutarvi tutte ragazze ANCHE SE NON VI CONOSCO !!!!!!
    La Francia è piena di lavande e……….so anche un poco di francese

  9. matisse scrive:

    lo faro il più presto possibile 😉

  10. chichi14 scrive:

    Mi pare proprio una bella e profumata idea!!
    Cocò è stata proprio brava! :-) 😉

  11. giulia0708 scrive:

    brava la tua idea e bellissima a me pace tanta il profumo di lavanda !

  12. giulia0708 scrive:

    a me piace tantissimo non vedo l’ ora di provarci



Facci sapere cosa pensi di questo post lasciandoci un commento: