L’idea del picnic di Paulina è stata grandiosa! Ci siamo divertite tantissimo! E poi, tornando, c’è stata una sorpresa…

Chiudete gli occhi e immaginate un grande prato verde smeraldo…

Fatto?

Ora aggiungete tanti alberi che ondeggiano al vento e degli uccellini che si rincorrono nel cielo…

Riuscite a vederli?

Ecco, il posto dove abbiamo fatto il picnic era così!

Lo sapete, io adoro stare all’aria aperta, perché mi sento viva e in sintonia con la natura!

E sarei stata lì ancora molte ore, ma… poi il sole ha iniziato a calare e abbiamo deciso di tornare al college.

Per cambiare percorso, ho proposto alle mie amiche di fare un sentiero sterrato che passa attraverso un bellissimo bosco!

E per fortuna siamo passate di lì… Perché a metà strada abbiamo visto qualcosa rotolare sul sentiero, qualcosa come… una pallina di spine!

Pam ha allungato la mano per prenderla, ma io l’ho fermata perché avevo capito che… era un riccio, un animaletto simpaticissimo!

Mi sono avvicinata e ho visto che era coricato su un fianco e muoveva appena le zampette…

È un comportamento strano: di solito se incontra qualcuno si chiude a palla e scappa via appena può… Quel riccio doveva essere malato!

Dovevamo portarlo subito dalla nostra amica veterinaria Olly, ma per prenderlo mi serviva qualcosa di morbido… qualcosa come… un foulard! Colette ha subito capito e mi ha prestato il suo!!

Così ho preso con delicatezza il riccio in braccio e insieme l’abbiamo portato alla clinica veterinaria.

Per fortuna Olly e i suoi assistenti ci hanno detto che il riccio è malato a causa di alcuni piccoli parassiti, ma non è nulla di grave e guarirà in fretta. Poi verrà subito riportato dove l’abbiamo trovato perché è importante che ritorni nel suo habitat.

Intanto, andremo a trovarlo ogni giorno, per vedere come sta.

Se capita anche a voi di trovare un riccio da soccorrere in giro, ecco cosa fare!

  • Soccorretelo solo se è ferito, coperto di parassiti o se non riesce a muoversi. Non spostate ma un riccio in buona salute: potrebbe essere una mamma con dei piccoli da accudire poco lontano (e non toccate mai una mamma con i suoi cuccioli vicini, potrebbe essere aggressiva!).
  • Prendete il riccio con un panno, sistematelo in una scatola e portatelo subito da un veterinario
  • Non dategli mai da mangiare latte, formaggi o frutta secca.
  • Ricordatevi dove è stato preso per poi riportarlo nel suo habitat!

A presto, alla prossima avventura nella natura!

 

3 commenti per “Avventura nella natura!”

  1. ceciliaintroteadolcina89 scrive:

    Bei consigli….
    Sarebbe bello poter incontrare un animale che sta male e curarlo, vedendolo poi felice nel suo habitat naturale!!!
    W LA NATURA!!!!

    1. vittoria007 scrive:

      Sono d’accordo con te!!

  2. rezu2008 scrive:

    Fantastici consigli!!!



Facci sapere cosa pensi di questo post lasciandoci un commento: