Amiche sportive, che fame fa venire giocare a tennis! E che bello, dopo una partita giocata all’ultimo punto, fare merenda tutte insieme a bordo campo!

Per concludere in dolcezza l’allenamento della nostra squadra di amcihe del cuore, ho pensato di preparare dei simpatici cake-pops, dolci semplicissimi a forma di… pallina da tennis!

Sono l’ideale per festeggiare una vittoria, addolcire una sconfitta o semplicemente… regalarsi una pausa speciale!

Provate anche voi, e fatemi sapere se vi sono piaciuti quanto sono piaciuti a noi.

Ingredienti per 12-15 cake-pops:
150 g di pan di spagna o di torta soffice avanzata, 1 cucchiaio di marmellata di arancia, 2oo g di cioccolato bianco, stuzzicadenti lunghi.

1.
Sminuzzate il pan di spagna (o la torta) e tenetene da parte circa 6 cucchiai per la copertura dei cake-pops.

2.
Aggiungete al pan di spagna sminuzzato un cucchiaio di marmellata e impastate fino ad ottenere un impasto morbido.

3.
Con l’impasto, formate delle palline. Sistematele su un vassoio e lasciatele riposare in frigorifero per 15 minuti.

4.
Trascorsi i 15 minuti, togliete le palline dal frigo e sciogliete a bagnomaria il cioccolato bianco. Immergete la punta dello stuzzicadenti nel cioccolato sciolto e poi “infilzate” una pallina. In questo modo la vostra pallina resterà saldamente fissata allo stuzzicadenti.

5.
Poi immergete nel cioccolato sciolto tutte le palline, facendole girare lentamente nel liquido. Una volta rivestite di cioccolato, livellate la superficie con una spatola per dolci.

6.
Prima che il cioccolato si asciughi, tuffate le vostre palline nel pan di spagna sbriciolato che avevate tenuto da parte e premete leggermente con le mani.

Lasciate asciugare i cake-pops a testa in giù e poi… buona merenda!
Pam

 

2 commenti per “Una merenda sportiva”

  1. camy04 scrive:

    Wow!!! Sembrano buonissimi!!!! # cake pops ★

  2. anna13 scrive:

    Non vedo l’ora di assaggiarli, a me però non piace la marmellata di arancia, si può fare anche con altre marmellate?
    Ciao Ciao :-)



Facci sapere cosa pensi di questo post lasciandoci un commento: