Hobby

martedì 24 agosto 2021
Care ragazze, per me “vacanza” significa soprattutto avere più tempo per leggere. Durante l’anno, con tutti gli impegni del college, mi capita di far fatica a trovare il tempo per dedicarmi ai libri che vorrei. Ho una lista di titoli che mi piacerebbe leggere e… sono davvero tantissimi! Meno male che durante l’estate riesco sempre a ritagliarmi dei momenti per immergermi nelle mie avventure preferite (tipo mentre Nicky organizza tornei a tutto spiano)! Quest’anno poi mi è venuta anche una nuova idea: perché non creare una biblioteca condivisa con gli amici? È un ottimo modo per avere a disposizione molti più libri: ognuno può contribuire con alcuni volumi, e quindi può poi scegliere da un elenco molto più ampio di titoli!   Siete curiose di sapere come fare? Ecco qualche dritta!    Prima di tutto raccogliete dei libri. Potreste scegliere un paio di titoli tra quelli della vostra libreria di casa o chiedere una mano ad amici e parenti: è molto probabile che abbiano dei volumi che non leggono più. Spiegate loro il vostro progetto: saranno sicuramente felici di regalarne qualcuno alla vostra biblioteca!    Chiedete a un adulto di predisporre un piccolo spazio comune in cui sistemare i libri. Se abitate in un condominio, potrebbe essere una bella cesta posizionata vicino alle cassette della posta! Se non abitate in un condominio, potrebbe essere una cassetta di legno, meglio se con un coperchio, posizionata nel giardino di casa o nel cortile della vostra scuola.   Preparate un cartello con la scritta “Biblioteca condivisa” e una piccola spiegazione. Se volete, potete anche indicare un tempo massimo per tenere ogni libro (1 mese, 40 giorni o anche 2 mesi), come si fa in una biblioteca comunale.    Predisponete anche un servizio di “riparazione-libri”: potrebbe succedere, infatti, che passando di mano in mano un volume si rovini. Ogni tanto controllate quelli disponibili e, se necessario, occupatevi di incollare le copertine staccate, riparare le pagine strappate o foderare i libri più malmessi con della carta colorata.   Che ne pensate?   Buone letture a tutte e… buona condivisione! Violet
 
giovedì 5 agosto 2021
Care lettrici, qualcuna di voi è già stata in vacanza a giugno o a luglio e davanti a sé vede solo un agosto lunghissimo, vuoto e noioso? Che fare se vi ritrovate sole a casa perché tutti i vostri amici sono in vacanza? No problem, amiche: ci pensa la vostra Cocò a tenervi compagnia!   Innanzitutto accendete la musica, la vostra preferita, vedrete che vi sentirete subito più energiche e di buonumore. Poi indossate dei vestiti vecchi che potete sporcare senza preoccuparvene troppo, infine rimboccatevi le maniche: stiamo per preparare dei coloratissimi gioielli di pasta di sale!!!   Occorrente: 2 tazze di farina, 1 tazza di sale fino, acqua, tempere colorate.   1. Su un piano da lavoro ben pulito create una montagnetta con la farina e il sale. Aggiungete l’acqua, un cucchiaio alla volta, e iniziate a impastare. 2. Procedete in questo modo fino a ottenere un impasto compatto ma modellabile. Se l’impasto risulta colloso e si attacca alle dita aggiungete un po’ di farina, se al contrario si sgretola, provate ad aggiungere un po’ d’acqua. 3. Dividete l’impasto in vari panetti e aggiungete a ciascuno qualche goccia di tempera colorata. Ricordate però di lavarvi le mani prima di preparare un panetto di un nuovo colore, a meno che non vogliate un effetto multicolor. Potete anche sostituire la tempera con dei coloranti naturali come il cacao, la paprika o lo zafferano! Per evitare che il resto della pasta si secchi mentre lavorate un panetto, avvolgetela nella pellicola trasparente (potete anche conservarla per qualche giorno in frigorifero!). 4. Una volta ottenuta la pasta di sale colorata, date spazio alla fantasia e create perle e piccoli ciondoli delle forme che preferite! Ecco tre idee:   BRACCIALE Per creare un braccialetto, prima di infornare le perline foratele con uno stuzzicadenti. Una volta asciutte, unitele tra loro con un filo di nylon che chiuderete con un nodino. COLLANA Per realizzare una collana modellate le palline di pasta di sale e poi schiacciatele leggermente. Praticate un grosso foro al centro usando una cannuccia e fatele seccare all’aria. Una volta asciutte, rendetele lucide stendendo un velo di colla vinilica e poi infilatele in un nastro colorato, facendo un piccolo nodo dopo ognuna. ANELLO Per creare un anello, modellate una piccola girella di pasta di sale, e una volta asciutta fissatela con la colla a caldo su una base per anello. Buone creazioni a tutte! Cocò
 
martedì 3 agosto 2021
Ragazze, questa è la stagione perfetta per organizzare giochi, gare e tornei all’aperto, non siete d’accordo? Ho mille idee e non vedo l’ora di proporle alle mie amiche e ai nostri compagni del college! In queste settimane vorrei organizzare un torneo di beach volley, avete presente? Ha regole molto simili a quelle della pallavolo, ma si gioca… sulla sabbia! Poi mi piacerebbe proporre qualche match di volano, anche detto badminton, che si gioca singoli o a coppie e assomiglia un po’ al tennis. E poi... caspita, continuano a venirmi nuove idee: un torneo di fresbee, una gara di sculture di sabbia, una sfida con gli aquiloni… E per concludere… sto pensando a una battaglia di gavettoni!!! I giochi d’acqua sono l’ideale in queste giornate afose, organizzateli anche voi coi vostri amici, sarà divertentissimo! E per accontentare tutti, ma proprio tutti, ho pensato anche a un passatempo un po’ più tranquillo, per coinvolgere anche chi non è un grande fan degli sport e chi non ama rovinarsi l’acconciatura con le bombe d’acqua… (vi viene in mente qualcuno?!) o anche solo per chi vuole fare una pausa tra un gavettone e l’altro!   Ecco allora una super proposta di giochi enigmistici: cliccate QUI per scaricare questa piccola raccolta di giochi e rompicapi da risolvere sotto l’ombrellone o al fresco in una baita di montagna!   E ricordate sempre: l’obiettivo numero 1 non è vincere ma… divertirsi!!! Nicky
 
giovedì 10 giugno 2021
Tra le creature dell’oceano una delle più grandi e affascinanti è senz’altro la balena! Insieme al delfino e all’orca, la balena non è un pesce, ma un mammifero che nel corso di milioni di anni si è adattato alla vita marina. Respira attraverso i polmoni (e non con le branchie!) e quando va sott’acqua trattiene l’aria che viene poi espulsa attraverso un grande sfiatatoio che si apre alla sommità del capo. Ha la pinna della coda posta orizzontalmente (e non verticalmente come i pesci!) e allatta i suoi piccoli, proprio come farebbero una leonessa o un’orsa! Le balene sono animali molto intelligenti e comunicano tra loro emettendo una grande quantità di suoni, fischi e vocalizzazioni che vengono usati in diverse circostanze. Pensate che il verso della balena viene definito “canto” perché assomiglia al canto degli umani!   Purtroppo vedere questi animali dal vivo non è facilissimo, ma se volete provare l’emozione di avere una balena in cameretta, ecco le indicazioni per crearne una fatta di… origami!   1. Piegate il foglio a metà lungo la diagonale. 2. Piegate due lati verso l’interno, in modo che le estremità arrivino alla piega centrale. 3. Piegate lungo la linea tratteggiata per creare un triangolino. 4. Piegate di nuovo il foglio a metà, in orizzontale.           5. Fate due pieghe, una per lato, in corrispondenza della linea tratteggiata. Poi aprite e spingete verso l’alto il triangolino che si è formato per creare la coda. 6. Disegnate gli occhi, uno per ogni lato, e colorate.   La vostra creatura marina è pronta! Potete anche realizzarne più di una e di colori e dimensioni diverse, in modo da decorare a tema marino tutta la vostra cameretta, buon divertimento!   Un abbraccio da Pilla
 
martedì 11 maggio 2021
Care amiche, vi svelo un segreto: con l’arrivo della bella stagione si possono fare tante attività fuori da casa che non abbiano per forza a che far con l’attività fisica. Una di queste è… dipingere en plain air, ovvero… all’aria aperta!   Ecco l’occorrente:           Ma soprattutto serve... tanta ispirazione! Davanti alla tela bianca avete la possibilità di liberare la fantasia: potete rappresentare quello che vedete o inventare paesaggi incantati, potete dipingere un ritratto o creare personaggi e avventure fantastiche… nell’arte tutto è possibile, non ci sono limiti né confini. Potete anche scegliere tra diverse tecniche pittoriche come pastello, acquerello o tempera... Potete usare i pennelli oppure… le dita! E potete ispirarvi a diversi stili. Guardate per esempio questo ritratto che ho fatto a Paulina con la tecnica del puntinismo: anziché colorarlo in modo uniforme ho usato tanti puntini di diverse tonalità, vi piace? A volte però può succedere che l’ispirazione proprio non arrivi (non preoccupatevi, accade anche ai pittori più esperti!), ma se avete voglia di tenere in mano matite e pennelli, cliccate QUI e scaricate questo contenuto speciale tutto da colorare… rigorosamente en plain air!   Vivì
 
mercoledì 10 febbraio 2021
Brava Nicky! Che idea originale quella di travestirsi per Carnevale con un costume da principessa degli indiani d’AmericaAnch'io avevo in mente di travestirmi da principessa ma… medievale! L'idea mi è venuta grazie alla storia di Romeo e Giulietta che ho appena riletto (non c’è lettura più romantica per il mese di San Valentino, secondo me!).  Insomma, trasformarsi in una principessa medievale è facilissimo, basta indossare un vestito o una tunica lunga fino ai piedi, un paio di pantofoline di velluto, una collana e poi aggiungere il tocco finale: una coroncina fatta con le proprie mani da mettere sopra i capelli sciolti. Ne volete una uguale alla mia? Ecco come fare… ... Continua a leggere
 
AccediRegistratiPer rimanere aggiornato sulle
novità delle Tea Sisters e accedere a tanti
contenuti esclusivi!