Curiosità

martedì 21 dicembre 2021
Ciao, sorelle! Il freddo si fa sentire già da un po’, ma il vero e proprio inverno… inizia oggi! Lo sapevate che un ottimo modo per scaldarvi è… mettervi a cucinare? Il calore emanato dai fornelli e dalle pietanze che cuociono, per non parlare del tepore che si sprigiona dal forno dopo averlo usato, garantiscono una temperatura quasi tropicale! Gli ingredienti che cucinate però conviene sceglierli invernali: la frutta e la verdura di stagione sono più gustose e nutrienti! Per darvi qualche spunto ho pensato di proporvi un po’ di prodotti tipici di questa stagione, con i quali potete divertirvi a cucinare gustosissimi piatti e… rintanarvi al calduccio della vostra cucina!   Verdura: carciofi, carote, cavolfiori, cicorie, finocchi, lattuga, patate, radicchio, sedano, spinaci, broccoli e broccoletti. Frutta: arance, mandarini, kiwi, pere.   Tra tutti questi ingredienti ho scelto gli spinaci e ho pensato di usarli per cucinare una super frittata! Se volete provare anche voi, ecco la ricetta!   Ingredienti: 4 uova, 100-120 g di ricotta, 150 g di spinaci lessi, 2 cucchiai di formaggio grattugiato, sale a piacere, un filo d’olio d’oliva.   1. Rompete le uova in una ciotola e iniziate a sbatterle energicamente con una forchetta. Aggiungete la ricotta, il formaggio grattugiato, un pizzico di sale, un filo d’olio e mescolate ancora.   2. Unite a questo punto gli spinaci lessati. Poi mettete una padella sul fuoco e lasciatela riscaldare per qualche minuto. Versateci il contenuto della ciotola e fate cuocere con il coperchio per 7 minuti. Con l’aiuto di un adulto girate la frittata e lasciatela ancora sul fuoco, senza coperchio, fino a quando sarà ben dorata anche sull’altro lato.   E… ricordate: questo piatto si può consumare sia caldo che freddo, e conservato in frigo sarà buonissimo anche il giorno dopo! Parola di Pam!
 
giovedì 11 novembre 2021
Care ragazze, la nostra avventura negli abissi è stata davvero emozionante! Il mondo sottomarino è un universo di creature interessantissime e misteriose che noi abbiamo avuto la fortuna di vedere e imparare a conoscere… Oltre alle tante varietà di pesci e ai grandi mammiferi acquatici come i delfini o le balene, anche le creature apparentemente più semplici che vivono sott’acqua sfruttano dei meccanismi complessi e meravigliosi. Scopriamo insieme qualche curiosità su di loro!   CORALLI Il corallo è formato da migliaia di minuscoli polpi che si radunano in colonie e si nutrono di plancton.     Vicino ai coralli spesso si trovano gli anemoni di mare, tra i cui tentacoli trovano riparo i pesci pagliaccio!   ANEMONI Che meraviglia questi organismi! Parenti dei coralli, appartengono alla grande famiglia delle Attinie e sono molto vari sia per le dimensioni sia per i colori che possono assumere. L’anemone viola per esempio è un predatore agguerrito, che aspetta il passaggio di qual­che pesce da catturare con i suoi tentacoli urticanti.   POMODORI DI MARE I pomodori di mare si nutrono di piccoli pesci e crostacei, catturandoli con gli oltre duecento tentacoli che formano la loro corolla.   Il mondo subacqueo è davvero unico! Se anche voi siete affascinate dagli abissi e dai loro misteri, cliccate QUI e scaricate questo contenuto speciale: uno sfondo per il vostro computer a tema… sottomarino!
 
giovedì 4 novembre 2021
Ciao, amiche! Vi siete divertite durante la notte più brividosa dell’anno? Vi piacerebbe continuare a festeggiare? Eccovi accontentate: l’11 novembre cadrà la festa di San Martino, una affascinante tradizione nordica che si celebra accendendo delle lanterne simili a quelle di Halloween!   San Martino si festeggia soprattutto nei Pese Bassi, nel Nord della Francia, in alcune zone della Germania e in Belgio. In questi luoghi, la sera dell’11 novembre, i bambini e le bambine sfilano in processione tenendo in mano una lanterna accesa, cantando canzoni e recitando poesie. Alla fine del percorso, accanto a un grande fuoco, accanto al quale viene inscenata la storia di Martino di Tours, famoso per la sua generosità: si narra infatti che in una fredda mattina d’inverno donò metà del suo mantello a un mendicante!   Le lanterne originariamente si ottenevano scavando le rape o le barbabietole da zucchero e appendendole su un bastone con dentro una candela. Oggi vengono realizzate soprattutto in carta oppure con dei barattoli di vetro. Vi piacerebbe creare la vostra lanterna da accendere nella notte di San Martino? Ecco come fare!   Occorrente: barattoli di vetro, colla vinilica, foglie cadute, candeline scaldavivande, un pennello.   1. Lavate e asciugate con cura i barattoli.   2. Adagiate una alla volta le foglie sulla superficie del barattolo e spennellatele con la colla vinilica, in modo da fissarle nella posizione che preferite.   3. Quando avrete posizionato tutte le foglie lasciate asciugare e poi applicate una seconda passata di colla su tutta la superficie del barattolo. Asciugandosi la colla diventerà trasparente.   4. Infine, con l’aiuto di un adulto, inserite all’interno del barattolo la candelina e accendetela. La vostra lanterna di San Martino è pronta!   Un grande abbraccio da Pilla!
 
giovedì 14 ottobre 2021
Ciao, sorelle! Come va? Vi state acclimatando al fresco autunnale? Non appena le temperature iniziano ad abbassarsi a me viene subito voglia di indossare maglioni di lana e piazzarmi in cucina a mescolare zuppe saporite e sfornare soffici torte! E a proposito di cucina, in autunno la terra ci offre prodotti molto interessanti. Ecco un elenco di verdura e frutta di stagione con cui potete sbizzarrirvi a preparare piatti per tutti i gusti!   Verdura: carote, broccoli, cavolfiori, cicorie, finocchi, patate, porri, funghi, radicchi, rape rosse, ravanelli, scalogni, spinaci, topinambur, zucche.   Frutta: mele, pere, uva, castagne, nocciole, melagrane, cachi.   Oggi vi propongo una ricetta per degli squisiti bon bon alle castagne: velocissimi da preparare e deliziosi da gustare!   INGREDIENTI: 110 g di ricotta, 100 g di castagne, 65 g di zucchero a velo, 1 cucchiaio abbondante di cacao amaro in polvere, 1 cucchiaio di latte (se necessario).   1. Lessate le castagne, sbucciatele e riducete la polpa in purè.   2. Mescolate la ricotta in modo energico, finché non diventa cremosa, poi aggiungete lo zucchero e il purè di castagne.   3. Se l’impasto è troppo denso e fate fatica a mescolarlo, aggiungete un cucchiaio di latte.   4. Setacciate il cacao con un colino su un foglio di alluminio.   5. Aiutandovi con un cucchiaio, create delle palline e fatele rotolare nel cacao: i vostri bon bon sono pronti! Buon appetito, sorelle! Pam
 
martedì 12 ottobre 2021
Primavera, estate, autunno, inverno: qual è la vostra stagione? Non si tratta di preferire il freddo o il caldo, care amiche, ma… di una teoria a cavallo tra tendenze beauty e scienza del colore: l’armocromia! È una materia di studio affascinate, che ci permette di capire quali sono i colori che ci donano di più. L’armocromia ha origini lontane: fu introdotta alla fine degli anni trenta, con l’avvento del cinema a colori. Le costumiste di Hollywood dovettero iniziare a pensare al colore come a uno strumento per far risaltare le attrici, valorizzandole con abiti, accessori e make-up. Negli anni settanta su questo principio furono determinate le quattro stagioni dell’armocromia, ovvero quattro palettes in grado di valorizzare ogni ragazza in modo del tutto naturale!   Passiamo quindi dalla teoria alla pratica: come capire che stagione siete?   Indossate una t-shirt bianca, munitevi di uno specchio e di una sedia e posizionatevi in una stanza ben illuminata, dove la luce del sole non sia diretta. Provate a farlo insieme alle amiche, così avrete più pareri! Per capire quale stagione siete, dovete semplicemente rispondere a queste domande:   Accostate al vostro viso un pezzo di stoffa arancione e poi fucsia, cosa notate?
  • A: Con l’arancione il viso si illumina e con il fucsia si ingrigisce.
  • B: Con il fucsia il viso si illumina e con l’arancione si ingrigisce.
  Come reagisce la vostra pelle all’esposizione solare?
  • A: Vi abbronzate facilmente e non vi scottate mai.
  • B: Avete bisogno di una crema solare ad alta protezione e la vostra pelle non diventa mai scura, al massimo dorata.
  Dopo uno sforzo fisico, cosa accade alla vostra pelle?
  • A: Non subisce alcuna alterazione del colorito.
  • B: Si arrossa o presenta chiazze su guance, décolleté e orecchie.
  Se avete risposto principalmente A, allora avete sicuramente un sottotono caldo. Secondo l’armocromia, le vostre stagioni sono Primavera o Autunno, dipende se siete chiare o scure di capelli. Se avete risposto principalmente B, invece, avete un sottotono freddo. Quindi le vostre stagioni sono Estate, se avete i capelli chiari, o Inverno se li avete scuri.   PRIMAVERA A questa stagione appartengono le ragazze con pelle chiara o media – spesso con lentiggini – con sottotono caldo e capelli che possono andare dal rosso al castano al biondo. Gli occhi sono verdi, azzurri, nocciola o castani. Adatti a questa tipologia sono i colori chiari, caldi e luminosi quali: arancione, giallo, rosso, azzurro, viola, verde mela, lime, cammello, avorio, salmone, oro, rosa e pesca. Sono da evitare, invece, le tonalità troppo scure come il nero o fredde come il grigio.   ESTATE Rientrano nell’estate le ragazze con carnagione chiara e luminosa, sottotono freddo, capelli biondi (o biondo cenere, biondo scuro, castano chiaro o medio) e occhi chiari (azzurri, verdi, grigio-verdi o color nocciola). La palette di colori ideale per questa stagione è costituita da tinte chiare, fredde e satinate, ad esempio azzurro – insieme alle sue sfumature – blu, giallo, rosso fragola e ciliegia, grigio. Perfette poi tutte le tonalità pastello, ma anche le nuance più scure come il rosso carminio, il prugna e il blu lavanda. Meglio evitare invece i colori caldi come il marrone e le tinte molto accese e vibranti come l’arancione.   AUTUNNO L’autunno è la stagione delle ragazze con un tono di pelle chiaro, medio o scuro, con un sottotono caldo e occhi castani – in tutte le sfumature. I colori ideali da accostare a questa stagione sono scuri, caldi e morbidi: si tratta di colori quali arancione, rame, marrone, giallo, verde e avorio. Sono perfette tutte le tonalità che richiamano i colori della terra come il beige, l’arancio, l’oro, il verde bosco, l’avorio, il corallo e il blu scuro. Sono da evitare invece il bianco, i colori pastello, il viola e il fucsia.   INVERNO Questa stagione è caratterizzata da pelle olivastra, capelli molto scuri (possono essere sia castani che neri, o addirittura l’opposto: biondi platino!), gli occhi o molto scuri o molto chiari. Il tono di pelle può essere chiaro, medio o scuro e il sottotono freddo. I colori di riferimento per queste ragazze sono freddi, scuri e brillanti come nero, grigio, blu, verde smeraldo, rosso, rosa, magenta, ciliegia, viola; oppure molto chiari come il bianco, grigio perla, rosa, celeste e ghiaccio. Sono da evitare, invece, i beige, l’arancione, il giallo, il verde bosco, i rossi aranciati, i marroni caldi e il nocciola.    Vi siete divertite a scoprire che stagione siete? E ora… buoni abbinamenti ;) Cocò
 
martedì 10 agosto 2021
Eccoci, sorelle! Lo sapete che cosa succede oggi, o meglio, stasera? Ogni anno, intorno a questa data, alzando gli occhi al cielo notturno (e stando alla larga dai lampioni che abbagliano) si possono vedere tante, tantissime… stelle cadenti!!! Si dice che per ogni stella avvistata si possa esprimere un desiderio che si avvererà! Chissà se poi succede davvero… ma in ogni caso sarà una notte magica! Se volete ammirare anche voi le stelle cadenti vi basterà recarvi coi vostri genitori in un luogo adatto, dove non ci siano troppe fonti di luce (se siete al mare o in montagna basterà uscire appena appena dai centri abitati), e alzare lo sguardo: vedrete che spettacolo!!! Con le mie amiche abbiamo deciso di andare alla Spiaggia delle Tartarughe stasera, attrezzate con coperte e teli, per sdraiarci in spiaggia e goderci questo spettacolo mozzafiato! E per non farci mancare nulla ho pensato di preparare anche uno spuntino estivo da gustare insieme: degli spiedini di frutta! Se volete prepararli anche voi, vi basterà seguire questa ricetta.   Ingredienti: pan di spagna a cubetti, frutta a cubetti, stecchini di legno per spiedini.   Il procedimento è semplicissimo: infilzate su degli spiedini di legno cubetti di pan di spagna alternati a cubetti di frutta, io li ho fatti con le fragole ma vengono squisiti con qualunque frutto vi piaccia! Quando li gusterete guardando le stelle saprete che anche noi Tea Sisters stiamo facendo la stessa cosa, e sarà quasi come essere insieme!   Un abbraccio dalla vostra Pam
 
AccediRegistratiPer rimanere aggiornato sulle
novità delle Tea Sisters e accedere a tanti
contenuti esclusivi!