Curiosità

giovedì 14 ottobre 2021
Ciao, sorelle! Come va? Vi state acclimatando al fresco autunnale? Non appena le temperature iniziano ad abbassarsi a me viene subito voglia di indossare maglioni di lana e piazzarmi in cucina a mescolare zuppe saporite e sfornare soffici torte! E a proposito di cucina, in autunno la terra ci offre prodotti molto interessanti. Ecco un elenco di verdura e frutta di stagione con cui potete sbizzarrirvi a preparare piatti per tutti i gusti!   Verdura: carote, broccoli, cavolfiori, cicorie, finocchi, patate, porri, funghi, radicchi, rape rosse, ravanelli, scalogni, spinaci, topinambur, zucche.   Frutta: mele, pere, uva, castagne, nocciole, melagrane, cachi.   Oggi vi propongo una ricetta per degli squisiti bon bon alle castagne: velocissimi da preparare e deliziosi da gustare!   INGREDIENTI: 110 g di ricotta, 100 g di castagne, 65 g di zucchero a velo, 1 cucchiaio abbondante di cacao amaro in polvere, 1 cucchiaio di latte (se necessario).   1. Lessate le castagne, sbucciatele e riducete la polpa in purè.   2. Mescolate la ricotta in modo energico, finché non diventa cremosa, poi aggiungete lo zucchero e il purè di castagne.   3. Se l’impasto è troppo denso e fate fatica a mescolarlo, aggiungete un cucchiaio di latte.   4. Setacciate il cacao con un colino su un foglio di alluminio.   5. Aiutandovi con un cucchiaio, create delle palline e fatele rotolare nel cacao: i vostri bon bon sono pronti! Buon appetito, sorelle! Pam
 
martedì 12 ottobre 2021
Primavera, estate, autunno, inverno: qual è la vostra stagione? Non si tratta di preferire il freddo o il caldo, care amiche, ma… di una teoria a cavallo tra tendenze beauty e scienza del colore: l’armocromia! È una materia di studio affascinate, che ci permette di capire quali sono i colori che ci donano di più. L’armocromia ha origini lontane: fu introdotta alla fine degli anni trenta, con l’avvento del cinema a colori. Le costumiste di Hollywood dovettero iniziare a pensare al colore come a uno strumento per far risaltare le attrici, valorizzandole con abiti, accessori e make-up. Negli anni settanta su questo principio furono determinate le quattro stagioni dell’armocromia, ovvero quattro palettes in grado di valorizzare ogni ragazza in modo del tutto naturale!   Passiamo quindi dalla teoria alla pratica: come capire che stagione siete?   Indossate una t-shirt bianca, munitevi di uno specchio e di una sedia e posizionatevi in una stanza ben illuminata, dove la luce del sole non sia diretta. Provate a farlo insieme alle amiche, così avrete più pareri! Per capire quale stagione siete, dovete semplicemente rispondere a queste domande:   Accostate al vostro viso un pezzo di stoffa arancione e poi fucsia, cosa notate?
  • A: Con l’arancione il viso si illumina e con il fucsia si ingrigisce.
  • B: Con il fucsia il viso si illumina e con l’arancione si ingrigisce.
  Come reagisce la vostra pelle all’esposizione solare?
  • A: Vi abbronzate facilmente e non vi scottate mai.
  • B: Avete bisogno di una crema solare ad alta protezione e la vostra pelle non diventa mai scura, al massimo dorata.
  Dopo uno sforzo fisico, cosa accade alla vostra pelle?
  • A: Non subisce alcuna alterazione del colorito.
  • B: Si arrossa o presenta chiazze su guance, décolleté e orecchie.
  Se avete risposto principalmente A, allora avete sicuramente un sottotono caldo. Secondo l’armocromia, le vostre stagioni sono Primavera o Autunno, dipende se siete chiare o scure di capelli. Se avete risposto principalmente B, invece, avete un sottotono freddo. Quindi le vostre stagioni sono Estate, se avete i capelli chiari, o Inverno se li avete scuri.   PRIMAVERA A questa stagione appartengono le ragazze con pelle chiara o media – spesso con lentiggini – con sottotono caldo e capelli che possono andare dal rosso al castano al biondo. Gli occhi sono verdi, azzurri, nocciola o castani. Adatti a questa tipologia sono i colori chiari, caldi e luminosi quali: arancione, giallo, rosso, azzurro, viola, verde mela, lime, cammello, avorio, salmone, oro, rosa e pesca. Sono da evitare, invece, le tonalità troppo scure come il nero o fredde come il grigio.   ESTATE Rientrano nell’estate le ragazze con carnagione chiara e luminosa, sottotono freddo, capelli biondi (o biondo cenere, biondo scuro, castano chiaro o medio) e occhi chiari (azzurri, verdi, grigio-verdi o color nocciola). La palette di colori ideale per questa stagione è costituita da tinte chiare, fredde e satinate, ad esempio azzurro – insieme alle sue sfumature – blu, giallo, rosso fragola e ciliegia, grigio. Perfette poi tutte le tonalità pastello, ma anche le nuance più scure come il rosso carminio, il prugna e il blu lavanda. Meglio evitare invece i colori caldi come il marrone e le tinte molto accese e vibranti come l’arancione.   AUTUNNO L’autunno è la stagione delle ragazze con un tono di pelle chiaro, medio o scuro, con un sottotono caldo e occhi castani – in tutte le sfumature. I colori ideali da accostare a questa stagione sono scuri, caldi e morbidi: si tratta di colori quali arancione, rame, marrone, giallo, verde e avorio. Sono perfette tutte le tonalità che richiamano i colori della terra come il beige, l’arancio, l’oro, il verde bosco, l’avorio, il corallo e il blu scuro. Sono da evitare invece il bianco, i colori pastello, il viola e il fucsia.   INVERNO Questa stagione è caratterizzata da pelle olivastra, capelli molto scuri (possono essere sia castani che neri, o addirittura l’opposto: biondi platino!), gli occhi o molto scuri o molto chiari. Il tono di pelle può essere chiaro, medio o scuro e il sottotono freddo. I colori di riferimento per queste ragazze sono freddi, scuri e brillanti come nero, grigio, blu, verde smeraldo, rosso, rosa, magenta, ciliegia, viola; oppure molto chiari come il bianco, grigio perla, rosa, celeste e ghiaccio. Sono da evitare, invece, i beige, l’arancione, il giallo, il verde bosco, i rossi aranciati, i marroni caldi e il nocciola.    Vi siete divertite a scoprire che stagione siete? E ora… buoni abbinamenti ;) Cocò
 
martedì 10 agosto 2021
Eccoci, sorelle! Lo sapete che cosa succede oggi, o meglio, stasera? Ogni anno, intorno a questa data, alzando gli occhi al cielo notturno (e stando alla larga dai lampioni che abbagliano) si possono vedere tante, tantissime… stelle cadenti!!! Si dice che per ogni stella avvistata si possa esprimere un desiderio che si avvererà! Chissà se poi succede davvero… ma in ogni caso sarà una notte magica! Se volete ammirare anche voi le stelle cadenti vi basterà recarvi coi vostri genitori in un luogo adatto, dove non ci siano troppe fonti di luce (se siete al mare o in montagna basterà uscire appena appena dai centri abitati), e alzare lo sguardo: vedrete che spettacolo!!! Con le mie amiche abbiamo deciso di andare alla Spiaggia delle Tartarughe stasera, attrezzate con coperte e teli, per sdraiarci in spiaggia e goderci questo spettacolo mozzafiato! E per non farci mancare nulla ho pensato di preparare anche uno spuntino estivo da gustare insieme: degli spiedini di frutta! Se volete prepararli anche voi, vi basterà seguire questa ricetta.   Ingredienti: pan di spagna a cubetti, frutta a cubetti, stecchini di legno per spiedini.   Il procedimento è semplicissimo: infilzate su degli spiedini di legno cubetti di pan di spagna alternati a cubetti di frutta, io li ho fatti con le fragole ma vengono squisiti con qualunque frutto vi piaccia! Quando li gusterete guardando le stelle saprete che anche noi Tea Sisters stiamo facendo la stessa cosa, e sarà quasi come essere insieme!   Un abbraccio dalla vostra Pam
 
martedì 22 giugno 2021
Solcare le onde trasportati dal vento a bordo di una barca a vela è un’esperienza unica, ma ancora più emozionante è imparare a governarla (proprio così: la barca non si guida, si governa)! Ammetto che non è facile, servono corsi specifici per imparare la teoria e poi tanta, tantissima pratica in mare per arrivare a padroneggiare quest’arte. Ma se il mondo marinaresco vi affascina, vi propongo di iniziare imparando qualche termine del lessico che si usa a bordo in modo da prendere confidenza con l’argomento. Forza, ragazze: mollate gli ormeggi, si salpa per una nuova avventura!!!   Skipper: persona che sta al comando dell’imbarcazione. Prua: parte anteriore della barca. Poppa: parte posteriore della barca. Babordo: fianco sinistro della barca. Tribordo: fianco destro della barca. Rada: insenatura riparata dai venti, dove le imbarcazioni possono fermarsi e dare fondo all’ancora. Parabordo: cilindro o sfera (di sughero o di plastica) che si appende ai fianchi delle imbarcazioni per proteggerle dagli urti. Timone: elemento situato a poppa che serve a dare la rotta (ovvero la direzione) alla barca. Albero: palo verticale a cui sono fissate le vele. Cima: fune o corda usata per regolare le vele o per ormeggiare la barca. Per fissare le cime si usano degli specifici nodi, eccone quattro con cui potete iniziare a esercitarvi:         Il nodo francescano è utilissimo anche per creare un portachiavi! L'avreste mai detto? Ecco come fare:   1. Posizionate la corda come nell’immagine.     2. Attorcigliate il primo capo della corda due volte attorno al secondo capo. 3. Passate il primo capo dentro l’anello che si è formato. 4. Prima di stringere il nodo, fate passare nell’anello di corda che si è formato l’anello di metallo in cui infilerete le chiavi. Quindi stringete il nodo: il portachiavi è fatto! E come dicono i marinai... buon vento, amiche! Nicky
 
martedì 27 aprile 2021
Ragazze, non vedevamo l’ora di raccontarvi il nostro ultimo viaggio mozzafiato! Siamo state in Sudafrica, dove abbiamo vissuto un’avventura da vere detective e abbiamo partecipato a un safari nella savana... È stato super emozionante vedere coi nostri occhi l’habitat naturale dei più grandi animali della Terra! Sì, perché il Sudafrica ospita nelle sue riserve le sette specie animali più grandi del nostro pianeta, eccole qui!   Il leone è un predatore ma è anche molto pigro: dedica circa venti ore al giorno al riposo. Non è insolito infatti vederlo sdraiato all’ombra!   Il rinoceronte è un animale solitario. Ha un grande appetito, e olfatto e udito molto sviluppati!   Il bufalo è possente e imprevedibile, ma ha anche un debole per le pozze di fango, dove ama rimanere placidamente a mollo.   Il leopardo ama cacciare di notte mentre trascorre le giornate in agguato sui rami più alti degli alberi!   L’elefante africano è il più grande animale terrestre! Con la proboscide emette suoni e raccoglie le fronde più appetitose!   Lo squalo bianco è il più grande predatore degli oceani. Percepisce le vibrazioni sonore a grande distanza e ha un olfatto molto sviluppato!   La balena australe può raggiungere le cinquanta tonnellate di peso, ha un corpo tozzo e robusto e, a differenza di altre sue simili, non ha la pinna dorsale!   Se volete scoprire il resto della storia la trovate in libreria, come sempre firmata da Tea Stilton!
 
giovedì 22 aprile 2021
Carissime amiche, domani sarà la giornata mondiale del libro e per celebrare questa ricorrenza ho pensato di proporvi un sondaggio: qual è il vostro momento preferito per leggere? Fatecelo sapere commentando questo post! Noi Tea Sisters abbiamo risposto così:   Paulina: a letto prima di dormire! Pam: in spiaggia sotto l’ombrellone! Nicky: all’ombra di un albero! Colette: in vasca da bagno! Violet: sul divano quando fuori piove!   E per tutte voi lettrici appassionate ecco le istruzioni per creare un timbro fai-da-te con cui personalizzare tutti i volumi della vostra collezione! Occorrente: panno spugna, un tappo di sughero, colla vinilica, forbici dalla punta arrotondata, tempera colorata.   1. Disegnate sul panno spugna l’iniziale del vostro nome (dev’essere della stessa dimensione del tappo) oppure un altro simbolo semplice come una stellina o un cuoricino. 2. Ritagliate la forma che avete disegnato. 3. Incollatela sulla base del tappo, impregnatela di tempera colorata e timbrate la prima pagina dei vostri libri. Lasciate asciugare bene prima di richiudere il vostro volume... personalizzato!    Buone letture a tutte voi, amiche! Violet
 
AccediRegistratiPer rimanere aggiornato sulle
novità delle Tea Sisters e accedere a tanti
contenuti esclusivi!