Care amiche,

dopo tutti i manicaretti e i dolciumi che ho assaggiato durante questi giorni di festa, ho proprio voglia di mangiare qualcosa di leggero! Questo non significa, però… rinunciare a un gusto sfizioso! 

I mini burger che vi propongo oggi sono sani, leggeri e allo stesso tempo molto, molto appetitosi. In più, sono così carini che cucinarli è un vero divertimento! 

Avete voglia di prepararli anche voi? Ecco la ricetta! 

 

INGREDIENTI PER 8 MINI BURGER: 250 g di lenticchie secche, 2 gambi di sedano, 2 carote, 1 limone, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 litro di brodo vegetale, 1 tazza di salsa di pomodoro, 8 cucchiai di pangrattato, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

1. Sciacquate le lenticchie, poi lavate, pulite e tagliate a cubetti il sedano e le carote. Chiedete a un adulto di scaldare l’olio in una pentola alta. Aggiungete il sedano e le carote, salate e pepate a piacere e fate dorare leggermente. Aggiungete le lenticchie, due cucchiai di salsa di pomodoro e il brodo. Lasciate cuocere per 1 ora circa.

2. Quando le lenticchie saranno pronte, sminuzzate il prezzemolo con le mani e aggiungetelo nella pentola insieme a un po’ di scorza di limone grattugiata. Passate tutto con il frullatore a immersione fino a ottenere una crema molto densa e lasciatela raffreddare.

3. Aggiungete alla crema di lenticchie due cucchiai di pangrattato (se l’impasto è troppo liquido aggiungetene un po’ di più). Chiedete a un adulto di accendere il forno a 180°C.

4. Prendete il composto con le mani e formate delle polpette alte circa un centimetro. Passatele nel pangrattato e disponetele su una teglia coperta di carta forno, poi spennellatele con poco olio. Fate cuocere i mini burger in forno per 30 minuti girandoli a metà cottura.

5. Chiedete a un adulto di scaldare un cucchiaio di olio in un pentolino e di cuocere per qualche minuto la salsa di pomodoro con poco sale. Servite i mini burger mettendo a parte una ciotolina con la salsa di pomodoro in cui intingerli.

Troppo buoni!

Alla prossima ricetta!

Pam

 



Facci sapere cosa pensi di questo post lasciandoci un commento: